Non categorizzato

Icona Street Benjamin Franklin

Celebriamo Benjamin Franklin come un editore indipendente e simbolo iconico di street art

Noi di Drago Publishing celebriamo Benjamin Franklin, il giorno della prima pubblicazione della sua rivista, "General Magazine", come un editore indipendente e simbolo iconico di street art.

Oggi, 276 anni fa, il Padre fondatore degli Stati Uniti Benjamin Franklin iniziava a pubblicare il suo “General Magazine and Historical Chronicle”, che commentava su la politica e che è stata la prima rivista mensile del suo genere pubblicata in America. Non è sorprendente che Franklin sia un’immagine ricorrente nella street art come la sua faccia è anche la faccia sulla banconota da cento dollari. Tuttavia, la storia personale di Franklin suggerisce che sia ammirato da artisti di strada per altri motivi.

Benjamin Franklin by Luis Carlos Cifuentes

Franklin era un autodidatta che ha lasciato la scuola all’età di 10 anni e divenne rapidamente un uomo di tanti mestieri. Uno dei diciassette figli di un fabbro, Benjamin è il picaro per eccellenza che agilmente arrivò alla cima della scala sociale. Egli divenne noto come l’uomo che ha cenato con cinque re. Facilmente, Ben Franklin è sinonimo del sogno americano e da molti è considerato il suo fondatore.

Lalo Cota. Gold, Oil, Drugs

Nel fiore dei suoi anni, Franklin si e dedicato alle attività di autore, diplomatico, inventore, sviluppatore del biblioteca circolante e dei vigili del fuoco, editore, postino, e scienziato.

Benjamin Franklin Mural in Philadelphia

. Prima di passare alla politica, il leggendario uomo di stato Filadelfia ha ottenuto il suo inizio precoce come artista di strada. È vero, Ben ha avuto un periodo in cui esibiva in strada le sue canzoni originali e poesie che criticavano la politica e le attività del governo. Ha venduto fogli della sua poesia nelle strade di Filli — in quei tempi quando erano ancora acciottolate.

All’età di 12 anni, Franklin divenne apprendista di suo fratello e imparò il mestiere di stampa da lui. Quando Ben aveva 15 anni, James aveva fondato The New-England Courant, il primo giornale veramente indipendente nelle colonie. Negatagli la possibilità di scrivere per il fratello, Franklin ha assunto la voce di “Silence Dogood”, una vedova di mezza età, le cui lettere sono diventate molto discusse in città. Franklin è sempre stato un avvocato robusto della liberta di parola. Nel 1722, quando suo fratello è stato imprigionato per aver pubblicato materiale poco lusinghiero sul governatore, Ben ha assunto il giornale e ha fatto proclamare alla Signora Dogood: “Senza libertà di pensiero non ci può essere una cosa come la saggezza e non esiste una cosa come la libertà pubblica senza libertà di parola (lettere di Catone).”

Benjamin Franklin by Mr Brainwash

Franklin è stato incarcerato più di una volta per la pubblicazione di materiale infiammabile.

Benjamin Franklin Highschool, Philadelphia

Nonostante il suo ruolo nella rivoluzione americana, Franklin tipicamente ha preso posizioni contro la violenza. È noto che sebbene avesse sentimenti anti-Tory ha visto la manifestazione del Boston Tea Party con disprezzo, considerandola distruttiva. Oggi, la città natale di Franklin di Filadelfia è conosciuta come città con parecchi crimini violenti. Nel 2005, la città ha lanciato “All Join Hands: Visions of Peace”, un progetto lungo un anno per combattere la violenza giovanile che ha offerto laboratori di pittura e incontri del municipio dove i cittadini di tutte le provenienze possono affrontare il problema della violenza giovanile insieme. Gli occhi di Franklin, blasonati in un murale sulla facciata del Liceo Benjamin Franklin, testimoniano al significato immenso del progetto ai residenti di Filly.

Per tutta la sua vita, Franklin è stato un editore formidabile, per citare alcuni delle sue pubblicazioni, The Pennsylvania Gazette, Die Philadelphische Zeitung (il primo giornale di lingua Tedesca in America), Father Abraham’s Sermon (noto anche come La Via della Ricchezza).

Benjamin Franklin mural in Rhode Island

Come un mastermind della rivoluzione americana e pioniere del sogno americano, Benjamin Franklin si adatta bene nella cultura di strada e il suo scopo principale—lotta contro il sistema attraverso la libertà di parola. Oggi, il suo volto domina l’arte di strada a Philadelphia e in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *