Mostre, News

BEYOND THE STREETS

La mostra definitiva di Graffiti e Street Art.
Sii testimone dell'evoluzione di una delle più importanti forme d'arte in 40.000 metri quadrati di spazio espositivo.

6 Maggio - 6 Luglio 2018 || 1667 N Main St, Los Angeles, CA 90012

Fra Gli Artisti Coinvolti Shepard Fairey, Revok, Futura 2000, Retna, Lady Pink, Dash Snow, C.R. Stecyk Iii, Guerrilla Girls, Barry Mcgee, Chaz Bojórquez, Mister Cartoon, Lee Quiñones, Maripol, Faile, Swoon, Eddie Martinez, Invader, Seen, Risk, Kenny Scharf, Jenny Holzer, Haze, Felipe Pantone, André Saraiva, Gordon Matta-Clark, Stephen Powers, Todd James, Crash, Daze, Martha Cooper, Taki 183 Plus Dennis Hopper, Takashi Murakami, Mark Mothersbaugh.
BEYOND THE STREETS (BTS) è una delle più grandi mostre mai realizzate di graffiti, street art e altro, che celebra il successo raggiunto dal movimento artistico più riconoscibile al mondo. BTS è una vetrina multimediale rivoluzionaria di dipinti, sculture, fotografie, installazioni e altro in oltre 40.000 metri quadrati di spazio industriale, sviluppato fra interni ed esterni.
La mostra si apre al pubblico a Los Angeles il 6 maggio 2018.

BEYOND THE STREETS è curata da Roger Gastman, storico dei graffiti, antropologo e collezionista urbano. La rivista Forbes dice di lui “ha fatto carriera come connettore culturale tra street artists e mondo dell’arte”.
BEYOND THE STREETS è il seguito del lavoro di Roger Gastman iniziato con “Art in the Streets, prima retrospettiva su graffiti e Street Art che ha infranto il record di presenze al MoCA Los Angeles con 220.000 visitatori. Conosciuto per aver fondato la rivista “Swindle” con Shepard Fairey, Gastman è stato co-autore di The History of American Graffiti e ha co-prodotto il documentario di Banksy, nominato agli Oscar, Exit Through the Gift Shop.
Ulteriori contributi provengono da Evan Pricco, Editor in Chief di Juxtapoz Magazine; Caleb Neelon, autore e storico e David “Chino” Villorente, leggendario scrittore e storico dei graffiti di New York. Adam Lerner, direttore del MCA Denver, funge da consulente curatoriale. La mostra è prodotta da Ian Mazie.

BEYOND THE STREETS si concentra su artisti famosi per avere infranto le regole del mondo dell’arte come si era sempre inteso fino a quel momento, ma che hanno anche coltivato una pratica di studio e di lavoro attuale e robusta, derivata principalmente dai graffiti e dai movimenti della Street Art.
BEYOND THE STREETS non intende essere una retrospettiva storica ma piuttosto un analsi dei “fuorilegge culturali” che incarnano lo spirito dei graffiti e della cultura della Street Art. La mostra comprende artisti noti il cui lavoro è influenzato o ispirato da questi soggetti e i cui sforzi hanno elevato il movimento a nuove vette rendendolo un fenomeno globale alla portata di tutti.

BEYOND THE STREETS presenta installazioni, ambienti e trame visive specifiche e coinvolgenti, che includono:

  • Vero campo da pallamano a grandezza naturale completo di opere d’arte site specific del famoso artista di New York Lee Quiñones che trae ispirazione dal suo leone del 1982.
  • Il Tempio di FAILE, una costruzione interattiva a grandezza naturale realizzata in ceramica, acciaio, mosaici e ruote della preghiera che ri-concepisce riferimenti storici delle strutture sacre che invitano al gioco e alla contemplazione del pubblico.
  • Una ricostruzione storica del Venice Pavilion, la leggendaria sede dei graffiti e skate a Venice Beach. Sviluppato in collaborazione con adidas Skateboarding, l’installazione completamente pattinabile sarà caratterizzata da graffiti di iconici writers della comunità di Venice Beach.
  • Un’installazione da giardino all’aperto di Ron Finley, l’artivista e leader della comunità con sede a Los Angeles, noto per i progetti di “gangsta gardening” (ritenuti illegali dai funzionari della città) per riportare fonti di cibo nelle comunità del centro città.
  • MISTER CARTOON di LA crea un’installazione simile a una cattedrale che riflette il suo rapporto con la religione; l’artista si interroga sull’iconografia spirituale e religiosa prevalente nell’arte Chicana e crea così un corpo di lavoro che riflette il suo risveglio non-spirituale. Nel sud della California, patria delle Strip Mall Church (chiese centro commerciale), Cartoon afferma: “Se riescono a fare una chiesa così posso farla anche io, la mia è solo non dogmatica e mette in mostra la bellezza artistica della religione”.
  • AIKO porta la sua visione della sessualità, dell’erotismo e dell’empowerment femminile all’interno di una stanza in stile strip club, ispirata ai quartieri a luci rosse occidentali e allo Shunga giapponese (arte erotica del XVI secolo).
  • Il salotto di HuskMitNavn è pieno di materiali artistici, istruzioni e comode sedie, dando l’opportunità allo spettatore di riposare e creare il proprio disegno su carta 3D, stile HuskMitNavn.
  • • Il muro “Swimmers” a grandezza naturale di John Ahearn è come una cartolina d’epoca. I corridori saltano allo scoppio della pistola di partenza, le loro figure originali sono state installate su un muro a Caguas, Puerto Rico dal 2004.

 

Sito Beyond The Streets: beyondthestreets.com

CROSS THE STREETS

  • Autore: Paulo von Vacano (ed.)
  • Formato: Softcover
  • Pagine: 288
  • Data di pubblicazione: Aprile 2017
40,00

FELIPE PANTONE DYNAMIC PHENOMENA

  • Autore: Magda Danysz
  • Formato: Softcover
  • Pagine: 184
  • Data di pubblicazione: Marzo 2018
  • Lingua: Inglese
400,00

LA PORTRAITS

  • Autore: Estevan Oriol
  • Formato: Hardcover
  • Pagine: 136
  • Data di pubblicazione: 2013
  • Lingua: Inglese
50,00

YOUNG, SLEEK, AND FULL OF HELL

  • Autore: Aaron Rose
  • Formato: Softcover
  • Pagine: 224
  • Data di pubblicazione: 2005
  • Lingua: Inglese
31,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *